Fragole e fragolese….

Come ben sapete è con mia grande soddisfazione che da ormai 5 anni mi crescono delle fragole in balcone.
Da quattro piantine che erano, nel corso degli anni siamo arrivati a una ventina.
Protette amorevolmente in inverno, innaffiate con cura in estate, pulite e potate in autunno e concimate in primavera.
Tutte queste amorevoli cure venivano ripagate con una produzione di ottime fragole da maggio a ottobre. Non volumi enormi, intendiamoci, ma sufficienti a gustare una macedonia di fragole, una purea profumata sopra del gelato o il ripieno di una piccola crostata.
Fino a questa estate.
Poi ho chiesto a mio fratello di innaffiarle durante la nostra assenza: lui ha reputato che le quattro volte che ha piovuto in due mesi fossero sufficienti… Il risultato è che questa è l’unica superstite.
Tanto resistente quanto volenterosa visto che siamo a fine ottobre e si sta ancora dando un sacco da fare.
Qualcuno conosce il fragolese? Vorrei dirle che può tranquillamente concedersi del riposo :)

20111030-214848.jpg

Leave a Reply