Pizzocheri Valtellinesi 2

Il Cavolo Verza può crescere anche in terreni non facili alla coltivazione e resiste al gelo, che anzi è necessario perchè questa verdura si esprima al meglio. Due caratteristiche che lo hanno reso ingrediente tipico della tradizione Valtellinese e della Valchiavenna. Unito al grano saraceno, alle patate ed al formaggio dà vita a quel meraviglioso piatto che sono i Pizzoccheri. Teglio ne è la patria, ed io ho avuto la fortuna di mangiarli proprio lì. Ho quindi deciso di seguire la ricetta originale che potete trovare qui, sul sito dell’Accademia del Pizzocchero. La pasta la ho comprata, ma devo dire che il piatto ha perso molto: è mancata la ruvidezza dell’impasto fatto a mano, vi consiglio quindi, se avete il tempo e la voglia, di farli a mano (ecco qui una spiegazione passo a passo).

[singlepic id=504 w=500 h=333 float=center]

Ingredienti (4 persone)
per i pizzoccheri
400 gr farina di grano saraceno
100 gr farina 00

per il condimento
200 gr cavolo verza
250 gr patate
200 gr burro
250 gr Valtellina Casera d.o.p.
150 gr Grana Padano
uno spicchio di aglio
sale
pepe

Preparazione
Mettere sul fuoco una casseruola grande con dell’acqua salata in cui faremo cuocere le verze tagliate a listelli e le patate tagliate a tocchetti. Dopo cinque minuti aggiungeremo anche i pizzoccheri e porteremo a cottura lasciando sul fuoco una decina di minuti.
Tagliamo nel frattempo il Casera a lamelle sottili e grattugiamo il grana.
In una teglia ben calda mettiamo parte dei pizzoccheri con le verdure che avremo raccolto dalla casseruola con una schiumarola. Cospargiamo di lamelle di Casera e di Grana grattugiato, quindi continuiamo ad alternare pasta con le verdure e formaggi. Irroriamo il tutto con il burro in cui avremo fatto soffriggere l’aglio.
Servire senza mescolare gli strati su cui va aggiunto del pepe.

Se voleste cimentarvi con la preparazione dei pizzoccheri invece di acquistarli, potete procedere in questo modo.
Setacciando le due farine su una spianatoia e creando un buco nel mezzo, aggiungete poco alla volta dell’acqua fino ad ottenere un impasto compatto che lavorerete per una decina di minuti. Stendere la sfoglia con il mattarello ad uno spessore di 2 millimetri, quindi ricavare delle fasce alte 7cm. Sovrapporre queste fasce e tagliare delle tagliatelle di circa mezzo centimetro.

A seconda della stagione si possono sostituire le verze con coste o fagiolini.

2 thoughts on “Pizzocheri Valtellinesi

  1. Reply sergio mar 24,2011 13:50

    Carissimo/a
    Sto per aggiornare l’elenco dei food blog italiani
    Mi piacerebbe sapere:
    In che anno hai aperto il blog
    Possibilmente la tua città e provincia.

    Grazie
    Puoi comunicarmelo al seguente link (se vuoi)

    http://griglia-e-pestello.blogspot.com/p/food-blog-italiani.html

    sergio.

  2. Reply SilviaInCucina mar 25,2011 22:55

    Ciao Sergio, fatto! Grazie mille per la segnalazione.

Leave a Reply