Toti a Milano

Stavamo rientrando da una festa di paese nella bergamasca, quando nelle vicinanze di Piazza Cinque Giornate abbiamo trovato una folla incredibile, chiassosa ma allegra, totalmente disomogenea e luccicante di flash. Ci siamo ricordati che quella stessa notte stavano trasportando il sommergibile Toti al ‘Museo della Scienza e della Tecnica – Leonardo da Vinci’. Tutto quel clamore di persone e di flash era la festa dei Milanesi che accoglievano il sommergibile. Abbiamo cercato un parcheggio alla bell’e meglio e ci siamo lanciati all’inseguimento del Toti che con passo solenne e festoso stava attraversando milano. L’incedere di questo sommergibile, mastodontico, tra case e palazzi aveva un che di surreale. Intorno a lui si affaccendavano tantissime persone che controllavano ogni punto critico del percorso: strade cedevoli, cavi dei tram, binari, gradini… E noi dietro. Tantissimi fotografi chiedevano a chi era affacciato al balcone di poter salire in casa per scattare foto dall’altro… L’unica altra occasione in cui ho visto tanta gioia e tanta eccitazione è stata in occasione della vittoria di un mondiale di calcio da parte dell’Italia!

Purtroppo avevo con me solo il cellulare, quindi queste sono le fotografie che sono riuscita a scattare.

[nggallery id=4]

Alla fine ci siamoappostati di fronte all’angolo tra via Vicenza e Viale Regina Margherita ed abbiamo assistito a una manovra che si può solo definire millimetrica.


Toti all’angolo Via Vicenza – Viale regina Margherita

Un aspetto divertentissimo: tutte le persone che abitavano nei due palazzi d’angolo non credo sapessero che cosa sarebbe accaduto. Mentre la folla incitava e sospirava a ogni passo della manovra, si vedevano persiane aprirsi e facce stropicciate dal sonno che si affacciavano con fare inbronciato…per poi mutare la loro estressione in stupore e divertimento.

Leave a Reply